c’è crisi? Terapia prima seduta

quanti momenti di crisi si contano in 25 anni? innumerevoli, anzi, non si contano proprio. mi sono accorta però che quando sono in crisi mi aggrappo a qualcosa. alla cucina, alla bicicletta, alle risate di un amico, allo scambio messaggi sms. io, proprio io che non sono mai stata una sostenitrice del telefonino a tutti i costi ho passato interi periodi completamente dipendente dal segnale di messaggio arrivato. ho provato il piacere di trovare persone  che sanno scrivere, rispondere, solleticare, sollecitare, catturare, conquistare e strapparti sempre un sorriso. incredibilmente più mi lasciavo conquistare dallo scambio intellettuale più si appianava il rapporto coniugale, meno sottoposto alle aspettative, meno deputato a soddisfare le esigenze. quindi si, allontanarsi e far spazio a nuove passioni giova alla coppia. almeno alla mia. e anche mantenere passioni separate senza per forza pretendere di volerle condividere e invece trovare sempre nuovi punti da unire insieme…mica facile eh? mi aiuto con un brano che mi ha sempre messo serenità Emma Bunton, so Nice.

vita

Comments (5)

  • Assolutamente sì…anch’io sono sposata da un po’ più di vent’anni e credo che il segreto (ammesso che esista) sia il giusto equilibrio tra sacrosanta condivisione di valori e scelte fondamentali e l’altrettanto sacrosanto rispetto per gli spazi e le passioni di ognuno… Non mi si obblighi, per carità, ad assistere ad una partita di calcio e non mi si distragga, please, mentro leggo Amado…

  • e anche tu un solo figlio? che errore…potessi averne fatti tre o quattro…
    io ho cercato di portar con me Paolo in bici, ma poi per lui è subito competizione, per me invece è evasione pura…la clavicola rotta è stata la prova che non poteva funzionare…

  • Beh…in teoria una sola figlia ma in realtà un’altra l’ho avuta diversi anni in affidamento, quindi nel cuore ce ne sono due… Anch’io se tornassi indietro farei scelte diverse: i figli si devono cercare con il cuore non con i ragionamanti altrimenti si rischia di pensare che non sia mai il momento giusto…

  • no no Fly, ritirarsi a riccio fa male malissimo. lo so. l’ho sperimentato io stessa. e tu poi, sei il motore trainante, ti bastan due parole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.