vado a lugo e torno

di mercoledì, che c’è il mercato, il mio pensiero è sempre quello, vado a lugo e torno. lo faccio con la bici, quando ho abbastanza tempo da investire, che i giri lenti e pieni di frutteti...

il profumo del tèrital

cielo plumbeo in questo giugno di fine pandemia, come se qualcuno cercasse di fermare la voglia di tornare a fare.cielo perfetto per mettersi a stirare quella pila di panni lasciati ad aspettare la...

fuori fase

mascherine come arbre magique penzolano. dagli specchietti retrovisori delle auto, come vecchi profumatori nostalgici.obbligatori simboli di questi mesi di pandemia globale. inutile trofeo. la...

che cosa c’è

c’è che mi sono stancata di spingere e vorrei una spinta. c’è che mi sono talmente abituata a fare senza, che son convinta non mi manchi nullac’è che decidi di fidarti di qualcuno...

pollice verso

ho approfittato del mio pollice da autostoppista innumerevoli volte. quante volte figliuola? la prima volta sul gargano, con le amiche, per raggiungere roma, ma erano ancora gli anni 80 ed eravamo...

sghizuvaglia

nel dialetto ci sono parole, difficile da tradurre, che rendono perfettamente l'idea del concetto. sghizuvaglia è una di queste, onomatopeica e musicale come la sensazione che si prova.

FAI primavera

le giornate del FAI sono una benedizione per scoprire luoghi difficilmente visitabili perché chiusi al pubblico, impossibilitati a fornire apertura continuative, o ancora così sconosciuti che occorre...

il febbrone di febbraio

piedi freddi, brividi, male agli occhi. sono un uomo io, e trentasette, per me, è già febbre alta. durata un paio di giorni e poi di nuovo in giro, che sarà mai. poi, il pensiero fisso dell’intervento...

del letargo di gennaio

per quanto io cerchi di moltiplicare dicembre facendolo partire all’inizio di novembre, il mese che celebra il natale mi scivola via veloce come l’albume quando non tieni fermo il guscio. hai...