Barcelona

 

40 ore di libertà –

la partenza è fissata per le 17 e qualcosa di un lunedì qualsiasi. volo ryanair bologna barcellona. prenotato in un momento di crisi come terapia ormonale sostitutiva. FUNZIONA. la faccio facile, ma quando si tratta di partire, con l’aereo, star fuori una notte, senza la mia solita coperta, un pochino di ansia mi prende. sembra strano andare all’estero senza di lui, come se il fatto di partire per una terra straniera mi allontanasse  più che un viaggetto ancor più lungo in Italia, come se tradissi la nostra nazionalità di coppia. poi LUI, che non è voluto partire con me perchè barcellona non gli interessa, nei giorni precedenti la partenza con vocina tenerina mi lamenta: tu vai via…però tu parti…io rimango da solo…e io vorrei non dirlo ma alla fine cedo…dai vieni anche tu, c’è il posto di antonia che si è liberato…”non ci penso neanche” risponde e io, accidenti, mi sento sollevata. perchè io voglio assaggiare tutto, voglio vedere il mercato della Boqueria, voglio incontrare l’amica che vive là, voglio scoprire la città e so che a lui non interessa davvero. e io mi sentirei in dovere di pensare al suo divertimento e penalizzerei i meie interessi e allora ben venga questa parentesi di libertà. allora pronte? VIA!

laboqueriafruttasecca laboqueriafrutta la-boqueriaspezie laboqueriacerealiporchetta-miseriapedrera la-balena magicamiche noarrozviva-le-uova larambla fashiopping dipiu



barcellona, in giro con amiche, percorsi, viaggi, viaggiare slow, vita, volare, week end

Comments (14)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.