non mi sono abituata

a vivere senza la mamma. anche se so cavarmela senza il suo aiuto non riesco a non sentirne la mancanza pungente ogni giorno. ogni volta che vorrei prendere il telefono e chiamarla per uno sfogo, per sentire la sua voce, per raccontarle delle cavolate che faccio e che vorrei fare e per sentirla ridere e dirmi che “a sò mata” “mo và là!” ” a vut cal seia robi” sono due anni mamma che mi segui da lassù e lo sento, lo percepisco, all’inizio era così forte che faceva impressione, ora è una sensazione più discreta e leggera. forse è questo l’aldilà? rimanere energicamente accanto ai tuoi cari, continuare a svolgere il lavoro di genitori fino a quando non li vedi pronti? mamma allora per te non ci sarà mai paradiso! Il giorno del tuo compleanno mi sono fatta uno strudel, che ti piaceva tanto, oggi mi preparo una macedonia con il maraschino,  ti ricordi? ah mamma, hai visto? senza di te babbo si è perso. per fortuna. per me è difficile gestirlo, ma almeno lui non soffre e chiama tutti Lella. Ciao lella.

il maraschino c'è ma non si vede
il maraschino c'è ma non si vede

vita

Comments (4)

  • Sei riuscita a dare corpo all’assenza, a dare un senso allo smarrimento di tuo padre, a festeggiare a modo tuo un compleanno molto intimo…non puoi esserci riuscita da sola: evidentemente lei ti tiene una mano sulla testa…

  • … però non vale… vengo ora dalla RSA in cui è ricoverato (a tempo determinato…?) mio padre… col quale non andavo molto d’accordo… leggere il tuo post mi ha fatto piangere.
    Poco male: ne avevo bisogno.
    Quindi grazie.
    Grazie di avermi fatto sorridere anche con le frasi in dialetto che diceva tua madre.

  • per virò: mi sembra davvero di sentirla la sua mano e, tutte le volte che combatto con l’alzhaimer del babbo penso che lei mi direbbe che gli uomini son capaci solo di pensare a quella cosa lì…la testa non gli serve ad altro…

    per claud: c’ho messo un pò a capire chi fossi poi ho mosso il mouse e ci sono arrivata! Grazie per aver curiosato nella mia vita, visto che io l’ho fatto nella tua. ora vengo a vedere se la mia domanda ha avuto risposta.
    ps: lo strudel e tutto quello che la mela può fare…
    psps: nella nostra rsa non c’era posto, la lista d’attesa è lunghissima, la gestione badanti è terribile, se il tuo babbo è tranquillo goditi quello che può darti e fai godere a lui quel che forse non ha saputo chiedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.