come forrest

gump.

perchè ho guardato le tende in camera dell’armadio e ho pensato che era arrivato il momento di lavarle.

e con la scala alta ho visto la polvere paleolitica sull’armadio e ho pensato che era arrivato il momento di toglierla

e con lo straccio inevitabilmente sono scesa sull’anta e il bianco si è acceso e ho pensato che …

e poi mi sembrava che l’armadio di fronte meritasse stesso trattamento

e il parquet della stanza a quel punto si è messo a cantare tocca a me tocca a me…e se pulisci un pezzo di parquet, piastrella dopo piastrella fai tutta la zona notte…

poi arrivi a toccare la porta, di legno, con lo straccio umido di curalegno e senti forte la sua necessità e.

intanto la tenda della camera da letto e quella del bagno e la venezianina stecca dopo stecca, maledetta!

e i cuscini bianchi del divano, strigliati nel lavabiancheria uno a uno, una, due, tre volte, prima che il bianco tornasse come.

e intanto che si sposta il divano…il parquet, anche questo. e quest’altro.

e le piastrelle del terrazzo, merli cagamerda che non siete altro.

e i vetri e la porta a vetri. (non scegliete mai porte all’inglese che pulirle è punizione)

e i muri delle scale hanno segni brutti, devo toglierli

la spugna mmaggica

e le tende in stanza dello sparso aspettano di essere rimontate da due anni, ma non bianche mà! le voglio verdi. e verdi mi son venute color sala operatoria, orrendo. e ho provato col colorcioccolato e bello questo!

colortenda dello sparso

e poi ho scoperto lo stucco.

ho scoperto lo stucco perchè la finestra aveva un segno profonfo. e lo stucco da legno è lo stesso dello stucco da muri. e non mi sono fermata alla finestra, al camino, al gradino, allo spigolo. lo stucco è droga in mano a una donna con carenze di maschi. (inteso come quelli che dovrebbero occuparsi di queste cose)

e ci sono ancora dentro. allo stucco. allo smalto. alla lista di cose da mettere a posto, di quelle ataviche.

lo stucco quest'anno va su tutto

per ora non ho esercito di persone che mi seguono, ma come forrest mi fermerò quando mi sentirò un po’  stanchina. che sia un modo per esorcizzare la mancanza di lavoro in ufficio, oppure il partire dal rimettere ordine nelle cose partendo dal basso.

oppure.

nuotare con le pinne rassoda il culo. sappiatelo (è accertato)

e in biblioteca ho preso “le correzioni” di frenzen. perchè è arrivato il momento di ricominciare.

biscotto?

gran cereale frutta secca

bricoalge, ma-rito, manie, pulizie, stucco da legno, tingere tende, vita

Comments (20)

  • Masochismo puro. Io ho un annuncio da fare all’umanità: quest’anno non faccio le pulizie di primavera. E’ una svolta. Un solo biscotto non mi basta, grazie.
    Ti abbraccio,
    Mo’

  • allora anche tu cominci a rimettere in ordine partendo dalle pulizie domestiche! è un buon segno sentirsi cariche di energie e sfregare, spostare, ridare nuova vita ad oggetti ormai troppo consueti.
    a me, questo genere di fatica fisica, serve per avere il tempo di organizzare le pulizie mentali (vera mèta), è come il prelavaggio per il bucato.
    io avevo iniziato sabato ma ieri, il tempo grigio, freddo e pioggia hanno azzerato le mie risorse.
    anche oggi mi sento piuttosto frastornata. il sole arriverà domani ma…con garbino! altra mazzata.
    qualcuno conosce una pozione magica per liberarsi dalle influenze del tempo atmosferico?
    (e la spugna magica, che sarebbe?)

    • non sono sicura che sia un buon segno, luna! certo sono piccole soddisfazioni, ma ho ancora moltissimo da cancellare. e da colorare ps non conosco rimedi per la meteopatia. io poi ho anche frequentazioni con la luna!

  • mi pare che ci siamo, su franzen (ti piacerà), sulle pinne (è vero ma io mo’ dimmi come rassodo le mele, son passata alle pinnette anche sulle mani), sullo space clearing modello feng shui. Devi sapere che son tre sere che mi leggo il libro di come si fa. Tanto poi quando hai finito passi e te lo dico no?

  • Alt! Fermalí! Questa la so, questa la so…(con la mano alzata sventolante, cosa che non ho mai fatto quando avrei dovuto, che ero di quelle che cercava cose inesistenti nella cartella, quando scorrevano il dito sul registro…;-)
    Dunque: se lo schizzo-pulizia-ti-rivolto-casa é momentaeo e sporadico, va benissimo. Pare che, come giá suggerito sopra, aiuti a fare ordine nel caos mentale (chi ha disordine dentro cerca ordine fuori). Io ho avuto la stessa esperienza, la settimana scorsa (proprio ugale: tenda-sopra dell´armadio, lato bianco, etc etc).
    Per il feng shui: pulire consapevolmente la casa porta cambiamenti importanti. Prendi la piantina dell´appartamento. Dovresti avere un quadrato-rettangolo. Il lato in basso, verso di te, é quello dove c´é la porta d´entrata principale. Tiri due righe orizzontali e due verticali. E ti ritrovi 9 quadrati interni. Bene. Ad ogni quadrato corrisponde un settore della vita (carriera, soldi, salute, famiglia, etc). Tu pulisci consapevolmente uno spazio, butti via il superfluo, l´energia riprede a scorrere e tutto migliora. Ok, ti mando uno schemino….;-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.