magoni e broccoli al minipimer

quei magoni che arrivano di sorpresa. forse la pioggia. forse l’inverno. forse febbraio.
quei magoni che ti fanno male alle intenzioni. passa la voglia di alzarsi, di fare, di mettersi in linea.
quei magoni che vorresti solo la mamma e stare sulle sue ginocchia e sentirselo dire che andrà tutto bene.
che quando lo diceva lei, io mi sentivo più leggera subito.

quei magoni che il pensiero delle persone che non senti, di quelle che solo un fuoco di paglia, di quelle che ti sei sentita usata, di quelle che non ci sono perché non ci vogliono essere e di quelle che non ci sono per causa di forza maggiore. quei magoni, boia giuda, del se avessi fatto, se avessi detto.

ho preso il magone, l’ho inghiottito ben bene, poi un pochino di scalogno, una testa d’aglio, un broccolo. ho stufato lo scalogno con poca acqua e un pizzico di sale, tuffato le cime di broccolo in acqua bollente salata per sbianchirle, tolte dopo un minuto e messe da parte al freddo perché restassero ben verdi,  tagliato a pezzetti il gambo e le parti più dure e messe nell’acqua salata dove avevo sbianchito il broccolo, abbassato la fiamma e fatto sobbollire per una ventina di minuti. Una volta cotti, (deve poter essere infilzato con coltello senza sentire resistenza,) ho passato tutto il contenuto, acqua di cottura compresa, al minipimer. con la cremina ottenuta ho riempito una ciotola, ho messo olio extravergine, croste di pane avanzate al taglio, una spolverata di parmigiano e mi son rimessa a guardar fuori. continua a essere grigio.

ah! le cime di broccolo mi parevan sprecate in mezzo alla zuppa e me le sono mangiate una dopo l’altra così, come piccoli alberelli di pineta a nutrire il mio non essere dove vorrei.  come una conchiglia in riva al fiume.

IMG_0428

broccoli, come far restare verde brillanti le verdure, crema di broccoli, sbianchire i broccoli, scalogno

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.