scemaforo

chiedo agli sviluppatori di nuove tecnologie di progettare un nuovo sistema da associare al verde del semaforo. una tromba, un richiamo, un alora, oppure un Vai…che muova le menti, abbassi i telefonini e spinga il pedale del gas. perchè a ogni semaforo rosso son tutti così impegnati a telefonare, condividere, twittare, che sarà a breve decretato il ross’aperitiforo.  una biondina in pattini sculetterà fra le auto con calici di bollicine e un esercito di foodies propinerà supplì al telefono (degli automobilisti incantati)

terminato il momento di sfogo aggiungo che la pasta madre sta bene. credo di aver già prodotto almeno 10 teglie di pizza rossa e bianca, le quali  si lasciano mangiare come pane, sono un salvagente per gli uomini di casa che se la fan bastar per cena e conservate in frigorifero in sacchetto con zip va avanti morbida e bella fino a una settimana.

con 150 grammi di pm ho anche riprovato la brioche con uvette di paoletta, primo tentativo gnucco, secondo tentativo esaltante. non sarà stagione, ma pucciato nel caffèlatte freddo a colazione è godurioso. la ricetta è sua totalmente, io mi sono limitata ad aggiungere un cucchiano di malto all’impasto iniziale, perchè il malto oramai sta bene con tutto. quando è doppio è perfetto ontherocks.

primo tentativo-gnucco

lasciarla lievitare 4 ore e poi ancora in forno vederla crescere e sentire il profumo…

e tu mi porti suuu...e poi ti lasci mangiare....

 

non sono immaggini estive, no nnò. però pucciare la fettina briochina nel giorno del solstizio d’estate, a 6 mesi esatti dal complesparso, onorando il sole con tutto il bene che gli voglio.

ps

io l’estate me la merito. me la godo e non mi faccio condizionare. se è africano e scipione sono pronta, devo solo togliere il vestito, sotto …nulla…

 

 

brioches con uvetta, lamentiamoci, pane e lievitati, semaforo rosso, vita

Comments (13)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.