una domenica color nocciola

prendete un venerdì pomeriggio al mercato contadino, le ultime pesche di stagione finita, bio di scelta e di buccia buona. prendete una ricotta cremosa. prendete un pugno di nocciole, come quelle che trovavo nel “bassocomodo” del babbo. ma davvero avevamo un nocciolo in giardino? e poi prendete un pomeriggio di pioggia importante e delle cose che volevate fare e non farete.

la planetaria rotta, l’impasto a mano, il ferro acceso, il cielo scuro…non vi viene improvvisamente una voglia di dolce da non riuscire a pensare ad altro?

la merenda della domenica: pesche composte in ricotta e nocciole sfrantecate

lavo e taglio le pesche, senza togliere la buccia. metto i pezzetti in un pentolino con due cucchiai di acqua, poco limone spremuto e la buccia di un limone naturale. faccio appassire, poi spengo e lascio freddare. le pesche in questo periodo, maturate sull’albero, sono dolcissime. poi prendo due parti di ricotta di siero, ricopro con la composta di pesche e spolverizzo con le nocciole tritate grossolanamente. mi siedo alla finestra che guarda il cortile. bagnato. color autunno. la stagione perfetta per le merende in cucina e questa è una ricetta con le nocciole. l’ingrediente del mese di salutiamoci.

IMG_3402che ci sono raccolte che seguo da lontano, altre che vado a spulciare e a rivedere spesso, ci sono poi le iniziative di divulgazione che fanno bene a tutti. come questa. nutrirsi bene è una scelta che ancora dipende da noi. per fortuna. questa è la tabella a cui attenersi per preparare le ricette. questo è il sito di salutiamoci. e questo è il blog dell’amica mia che lo ospitava in questo settembre. se cercate spunti per una tavola semplice e salutare clicccatecivi.vi.ci sono ricette davvero interessanti.

salutiamoci200

non è una ricetta. è una merenda semplice. ma volevo partecipare a salutiamoci. e lo avevo anche promesso a lei. la ricetta che non ho preparato è quella dei “grissini linzer” grano saraceno, nocciole e mirtilli secchi. ma niente. mi si è rotto il ka-

 

le mie ricette, merenda, nocciole, pesche, ricotta, salutiamoci, spizzichi

Comments (2)

  • nooo e come si fa che si è rotto???
    e poi come si è rotto?
    che gli è successo?
    sono in pena per lui, lo sai che lo amo…
    grazie tesoro, è sempre bellissimo leggerti e condividere con te momenti delle nostre sconclusionate giornate.
    a giove per la pizza!
    baci
    anzi no! come si fa a fare la pizza senza di lui?
    facciamo la piada? o i tortelli o le tagliatelle???
    con un pinzimonio?
    e se giovedì mattina trovo da zivieri lo stinco di mora romagnola che alleva lui come una volta?
    fischia ho fameeeee!
    baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.